Condividi l'articolo su:

Ancora una Startup Made in Sicily!

 

Si chiama KANESIS ed ha sede in Sicilia una delle prime aziende italiane, nata nel 2015 dall’idea di due giovani, Giovanni Milazzo e Antonio Caruso, che ha deciso di utilizzare gli scarti di lavorazione della canapa industriale per produrre dei filamenti per stampanti in 3D, chiamati HempBioPlastic (HBP).

 

 

La Canapa Tanti Vantaggi a Ridotto Impatto Ambientale

 

Il vantaggio di questo prodotto, che è ovviamente ecosostenibile, del tutto naturale, 100% vegetale ed eticamente approvabile, è anche quello di offrire delle prestazioni ottimali in corso di stampa, grazie alla maggiore efficienza che presenta rispetto non solo alla plastica stessa, ma anche ad altre bioplastiche.

Inoltre ciascun filamento, grazie al fatto che non utilizza coloranti e al suo particolare rapporto tra peso e volume, consente di avere delle sfumature cromatiche diverse nello stesso oggetto e di ottenere, quindi, delle prestazioni finali più che soddisfacenti.

 

 

Il Pianeta Soffoca nella Plastica – Bisogna Agire

 

L’idea dell’utilizzo della canapa da parte di KANÈSIS, nasce quale naturale risposta all’emergenza planetaria di soffocamento da parte della plastica di diversi habitat, con conseguenze nocive sulla vita di animali e persone, una situazione che, tuttavia, al momento sembra ancora essere fortemente sottovalutata anche da gran parte degli ecologisti.

Il fenomeno è invece  preoccupante e degno di nota, dal momento che delle oltre 300 tonnellate di plastica prodotta annualmente, soltanto il 10% viene al momento riciclato, mentre la rimanente parte rimane nell’ambiente o viene gettato in discarica.

 

 

KANÈSIS Utilizza il Gambo della Pianta della Canapa e altri Scarti Vegetali

 

La canapa bioplastica offre importanti soluzioni al problema ambientale, innanzitutto perché è biodegradabile, riciclabile e priva di tossine, per cui produce emissioni di CO2 nettamente inferiori rispetto ad una plastica comune.

Inoltre si tratta di un materiale ricavato dal gambo della pianta, ossia da una parte di vegetale particolarmente ricca di cellulosa, elemento indispensabile per la costituzione della plastica.

Anche la velocità di crescita della canapa (per questo motivo viene comunemente indicata come “erba”), nonché l’assenza di utilizzo di erbicidi e diserbanti, come anche la ridotta necessità di acqua sono altri fattori da considerare poiché riducono l’impatto ambientale provocato da tali sostanze nocive e, allo stesso tempo, favoriscono il risparmio idrico.

 

HEMPRINTED Prodotti in Canapa Stampati in 3D

Nel 2018 c’è stata poi l’ulteriore svolta dell’azienda, la quale ha lanciato nuovi materiali plastici, ottenuti sempre da matrici vegetali di scarto, e ha, quindi, dato ufficialmente via all’e-commerce Hemprinted, una piattaforma che consente di acquistare filamenti e materiali di origine vegetale, nonché stampanti 3D di ultimissima generazione.

Anche in Australia esiste un’azienda che segue gli stessi principi produttivi di KANESIS. Si tratta di Zeoform, un importante riferimento locale per la produzione di materia prima per la stampa 3D.

Se dunque, come noi, siete anche voi curiosi di provare questi prodotti o volete sapere di più su KANESIS, che ha sede a Catania, potete visitare il loro sito www.kanesis.it oppure inviare una mail all’indirizzo info.kanesis@gmail.com

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Novità, curiosità e aggiornamenti dal mondo del Green.

Grazie per esserti iscritto!