Condividi l'articolo su:
È proprio il caso di dirlo, parafrasando il titolo di un noto film campione di incassi!

 

Miuccia Prada, proprietaria e stilista del Marchio famoso in tutto il mondo, ha mantenuto la promessa ventilata nel settembre dello scorso anno aderendo alla Fur-Free Alliance!

 

Patrizio Bertelli, ceo di Prada, e la stilista Miuccia Prada (Ansa)

 

“Io le pellicce non voglio più farle – aveva detto la stilista – già oggi rappresentano solo lo 0,1% del prodotto, ma non amo gli annunci, dirò che non le faccio più quando sarà cosa fatta e finita”.

 

Il momento è arrivato

 

Un impegno importante per l’Azienda che si allinea a prestigiose case di Moda che hanno già fatto questa scelta come Giorgio Armani, Versace, Burberry, Michael Kors, Ralph Lauren, Gucci e tante altre come abbiamo scritto in questo articolo.

Una scelta obbligata, pensiamo noi, in vista di un cambiamento epocale che porterà i consumatori a fare scelte sempre più consapevoli, sostenibili, etiche e responsabili!

Da una nota del Messaggero: “Stando ad una ricerca presentata a marzo da McKinsey e Camera della Moda – nei prossimi cinque anni i responsabili degli acquisti dei maggiori department store del mondo raddoppieranno gli acquisti di prodotti sostenibili, passando dal 23% al 42%, visto che 7 clienti su 10 sono disponibili a spendere fino al 10% in più per un prodotto che rispetti diritti dei lavoratori e ambiente”

 

Lo Stato di New York si appresta a vietare la vendita di pellicce

 

La notizia arriva tra l’altro proprio in questi giorni in cui lo Stato di New York sta dibattendo sul bando delle pellicce. Un bando già in vigore a Los Angeles e San Francisco, città in cui sarà consentita la vendita degli stock in rimanenza entro il 2020.

È arrivato il tempo di fare della Necessità una Virtù e noi non possiamo che essere felici di veder consegnare le pellicce animali alla storia!

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Novità, curiosità e aggiornamenti dal mondo del Green.

Grazie per esserti iscritto!